Comune di Lauro » Home

Fotogallery

    Il Comune

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

AVVISO IN PRIMO PIANO

  
IUC 2014

Dal primo gennaio 2014, con l'art. 1, comma 639, della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, è istituita la IUC (Imposta Unica Comunale). Essa si basa su due presupposti impositivi: il 1° basato sul possesso di immobili (collegato alla loro natura e valore) ed il 2° collegato all'erogazione ed alla fruizione di servizi comunali.

La IUC si compone di:

- IMU (di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali)

- componente riferita ai servizi:

  1. TASI - tributo sui servizi indivisibili a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile;
  2. TARI - tassa sui rifiuti destinata a finaziare i costi del servizio raccolta e smaltimento rifiuti, a carico dell'utilizzatore.

IMU ACCONTO ANNO 2014

 Il versamento della prima rata di cui al comma 3 dell' articolo 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 è eseguito sulla base dell'aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente (art. 13, comma 13-bis, Decreto Legge n. 201/2011).
Il pagamento della rata di acconto, ovvero della rata unica, dovrà essere eseguito, mediante modello F24, entro la data del 16/06/2014.

 ALIQUOTE E CODICI F24

  

 CODICE ENTE COMUNE DI LAURO E487

 

 A. Abitazione principale e pertinenze: Dal primo gennaio 2014 l'imposta municipale propria (IMU) non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9; l'aliquota è il 6‰  (codice tributo 3912).

 

B. Fabbricati rurali ad uso strumentale aventi i requisiti di cui all’art. 9, comma 3 bis, DL 557/93: A decorrere dall'anno 2014, non e' dovuta l'imposta municipale propria di cui all'articolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni, relativa ai fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 del medesimo articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011 (art. 1, comma 708, Legge n. 147/2013).

 

C. Immobili ad uso produttivo appartenenti alla categoria catastale D: Per i fabbricati di categoria D, occorrerà dividere il gettito, versando allo Stato il 50% dell'imposta dovuta, a saldo, in base all'aliquota dello 7,6‰ (codice tributo 3919) e versando al Comune il 50% dell'imposta dovuta, a saldo, in base alla maggiorazione di aliquota deliberata pari al 3 ‰ (codice tributo 3918).
 

D. Aliquota base: per altri fabbricati (codice tributo 3918), terreni agricoli (codice tributo 3912) ed aree fabbricabili (codice tributo 3916) è del 10,60‰.

AVVISO O.S.L.

Premesso che con deliberazione del Commissario Straordinario n. 8 del 30/09/2011, esecutiva ai sensi di legge, il Comune di Lauro ha dichiarato, ai sensi dell’art. 244 del D. Lgs. 267/2000, lo stato di dissesto finanziario.
Con D.P.R. del 21/01/2011 è stato nominato l’Organo Straordinario di Liquidazione del Comune di Lauro, che con deliberazione del 18/02/2011, n. 1, si è insediato ed ha approvato il piano di lavoro; in data 22/02/2011 è stato pubblicato, quindi, avviso pubblico ai creditori per l’insinuazione nella massa passiva.


In data 29/11/2011 è stata pubblicata la Deliberazione n. 04 del 29/11/2011, ad oggetto "PIANO DI RILEVAZIONE DELLA MASSA PASSIVA EX ART. 254 C. 1 D. LGS 267/00 "

 

 

 Delibera

 

In data 20/06/2013 è stata pubblicata la Deliberazione n. 53 del 19/06/2013, ad oggetto "RETTIFICA ED INTEGRAZIONE DELLA DELIBERA N. 4 DEL 29/11/2011"

 

 

Delibera

ELENCO BANDI

Nascondi bandi scaduti
BANDI IN PRIMO PIANO

 Comune di Lauro


 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.086 secondi
Powered by Asmenet Campania